Ombelico

Il mondo è immenso e l’insieme delle creature che compongono l’umanità è qualcosa di incomparabile. Ognuno con le sue gioie e le sue pene.

In questi giorni sono concentrato sulla sciocca lombalgia che mi tormenta e mi fa soffrire. Cercando sollievo provo a stare disteso il più possibile e così facendo inevitabilmente mi sciroppo un po’ di tele.

Fra i programmi più appassionanti c’è sicuramente il Viaggio di Sammy, la storia di una ragazzo veneto afflitto da progeria che sta percorrendo la Route 66 da Chicago a Santa Monica.

Il racconto di viaggio mi ha appassionato subito, non foss’altro perchè io stesso l’ho percorso nello stesso senso e, anche allora, lamentandomi non poco per la lombalgia che mi non mi mollava facilmente.

Ma il mio male è nulla a cospetto della sofferenza di questo ragazzo e il piegarmi e affliggermi su malanni quotidiani dimostra un egoismo e una visione corta che non dovrebbero appartenermi.

Guardare al proprio perimetro come fosse il centro del mondo è sicuramente molto stupido. Concentrarsi sul proprio ombelico come fosse l’unica meta raggiungibile è da codardi.

Il passo da queste considerazioni alla filantropia e al gratuito buonismo è molto breve, ma credo che ampliare la visuale verso un ottimismo del fare e del migliorarsi costantemente, come sta facendo Sammy, sia fondamentale. Anzi doveroso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...