Modelli di business

Alcuni giorni fa, dopo anni di attesa, Satya Nadella nuovo CEO di Microsoft ha annunciato in pompa magna la disponibilità della suite Office di Redmond anche per iPad.

Dopo aver installato tutte e tre le app (Word, Excel e Powerpoint) ho ravanato un po’ i miei file depositati su One Drive (ottimo servizio gratuito di cloud storage offerto da Microsoft) e poi ho sentenziato in modo laconico e arrogante su Twitter:

 

 

Intrigandomi parecchio di queste cose, anche in funzione dell’eBook che sto completando, non contento ho pensato bene di andarmi a guardare le prime recensioni degli utenti sull’App Store:

Screenshot 2014-03-29 12.20.56

 

Screenshot 2014-03-29 12.31.44

 

Dunque non son l’unico cretino che non riesce a capire questo modello di business. Ovvero, l’ho capito benissimo. Il rilascio è in funzione degli abbonamenti aziendali di Office 365 (solo le aziende possono permettersi certe cifre), perchè un cristiano che vuol usare Word sull’iPad a titolo personale, col cavolo che sborsa 100 euro all’anno di abbonamento.

p.s. di quei 100 Euro, il 30% va a Apple che gongola e può offrire la sua suite iWork gratuitamente.

Bye Bye

9 Comments

  1. Per uso personale è un costo esorbitante ma realmente in quanti fanno un uso PERSONALE di Word su iPad?
    Non credo molti. Per quei pochi ci sono ottime alternative anche gratuite (ad esempio su Android la suite completa Quickoffice di Google che mi sembra ci sia anche per iOs)
    Per uso aziendale secondo me invece può essere corretto tenendo conto che può installarlo su 5 dispositivi (portatile casa, pc lavoro, terminal server, iPad, Mac….) avendolo sempre aggiornato e non dovendo ogni volta comprare la licenza nuova.

    Mi piace

    Rispondi

  2. Scusami, ma credo che 99 euro per office 365 che ti permette di installare word,excel, powerpoint su 5 dispositivi diversi tra ipad anche mac e windows comprendivi di 25 gb di spazio su onedrive. Alla fine forse forse non sono tantissimi. Sono d’accordo che è un modello di business che può lasciare perplessi e che forse non conviene per installare una app su un ipad. Ma semplicemente non è per questo che ti chiedono 99 dollari. D’altra parte se tu vuoi usare office sul pc di casa lo devi comprare o no?
    Ho avuto modo di usare word per ipad e fa diventare l’ipad uno strumento per lavorare davvero. Ma la killer app è excel. Stupefacente.

    Mi piace

    Rispondi

    1. L’ho provato anch’io perchè ho la fortuna e la possibilità di usare il periodo di prova 365 universitario senza dover per forza lasciare a Microsoft la mia carta di credito per un mese (altra cazzata IMHO). Che ti devo dire buone app, ma nessuno le comprerà per l’uso personale. E’ questo che le mie osservazioni vogliono evidenziare. Microsoft, come sempre, tende a ignorare la forza della consumerization e i numeri impressionanti degli utenti che utilizzano app per uso personale. Succederà che queste app verranno usate solo da chi possiede un abbonamento aziendale. Non mi sembra una mossa saggia. Visto che, se scarichi l’app ‘Microsoft Office per Iphone’ (con meno funzioni dell’intera suite destinata all’ Ipad) e la usi a grandezza 2x sul tablet, qualcosa ne ricavi per l’editing. Comunque, per uso personale iWork tutta la vita. My 2 cents

      Mi piace

      Rispondi

      1. Io credo invece che proprio per quanto riguarda il pubblico consumer ci stiamo (o ci stanno dipende dal punto di vista) abituando a molte app/servizi su abbonamento. Poi sai dipende da gusti, esigenze e quello che vuoi tutte considerazioni personali. Come sono alla fine considerazioni personali scegliere iwork o office o ubuntu sul desktop. Io so che conosco persone che hanno fatto abbonamenti a spotify o a evernote pagando tutto sommato cifre anche superiori a quella di office 365. L’altro giorno parlavo con un mio amico con la passione della fotografia che mi diceva entusiasta della nuova politica adobe per i software di fotoritocco perchè per la sua passione (non è un fotografo di professione) e le nuove offerte con photoshop e lightroom a quindici (boh?) euro al mese per lui sono una figata. Certo c’è anche Gimp per carità. Ma non credo che questi due modelli di business si escludano a vicenda o che Microsoft abbia una politca commerciale incomprensibile.

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...