Vi ho voluto bene

2012

Cari lettori, mancano ormai poche ore alla fine del mondo e già dall’Australia e dalla Nuova Zelanda stanno arrivando notizie drammatiche.

E’ stato bello condividere con voi questo spazio dove spesso abbiamo conversato sul futuro e su un mondo migliore.

Purtroppo tutte le cose belle son destinate a finire e anche questo blog verrà distrutto tra poche ore. A dire il vero ho cercato dei Server su Marte e su Plutone per fare un back-up da consegnare agli improbabili sopravissuti, ma i prezzi del servizio erano decisamente esagerati.

Sembra che solo Wired, Gizmodo, Tecrunch e pochi altri riusciranno a copiare i loro blog su altri pianeti. Nemmeno Robert Scoble ce l’ha fatta. Che dire, ‘mal comune mezzo gaudio’ non aiuta, e allora facciamocene una ragione, tutto questo andrà perduto come lacrime nella pioggia.

Mi son promesso, nel caso ci fosse concessa una seconda chance, di reincarnarmi e ripalesarmi come gatto. Lo so, un po’ comoda come soluzione: altre 7 vite a disposizione, una lettiera sempre pulita, nessun onere lavorativo, contributi da versare, carriera da conquistare, ecc. Solo un comodo divano dove far le fusa.

In queste poche ore a disposizione prima della fine, volevo fare qualcosa di eclatante ma non riesco a decidere il gesto estremo che mi possa riconciliare con i tormenti vissuti in questo lampo di vita. Lascio a voi la scelta, se avete voglia di commentare per l’ultima volta:

  1. Chiudere l’account di Facebook
  2. Rivedere il derby Milan-Inter: 6 a ZERO,  del 2000
  3. Dire al mio capo: ‘Ciao, mi licenzio, e cambio pure il numero di cellulare!’
  4. Entrare da Abercrombie urlando: ‘abbassa quella cazzo di musica!’
  5. Staccare gli specchietti a quell’auto che parcheggia sempre sulla pista ciclabile
  6. Provare a ridere, almeno una volta, su una battuta di Massimo Boldi
  7. Fare la pipì in piedi con la tavoletta abbassata
  8. Lanciarmi in un Bungee Jumping dalla torre delle nanotecnologie del Vega
  9. Dire a chi mi ha ostacolato che, forse, poteva inpiegare meglio il suo tempo
  10. Prendere su Obama alla fermata del tram e portarlo a bere uno spritz

4 Comments

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...