Organizzare un viaggio ai tempi del colera

Come accennavo ieri, stiamo per andare in Scozia. Bel periodo vero?
Evabbè, mentre leggo i consigli di Daniele, conto sul fatto che abbiamo ancora un mese davanti a noi.

Ma il post avrebbe dovuto intitolarsi “organizzare un viaggio 2.0” perchè è di questo che vorrei trattare. Una piccola ricetta, appena sperimentata.

Ingredienti:

  • Una meta: Scozia
  • Dei compagni di viaggio 2.0: blogger
  • Una discreta conoscenza del web sociale
  • Un palmare (meglio se iPhone)

Preparazione:

Tralascio le solite raccomandazioni relative alla buona pratica di abbonarsi alla newsletter di EasyJet, Ryanair, ecc. E’ un MUST!

Disporre sul monitor diverse finestre (o schede) del vostro browser: Tripit, Google Calendar, e una serie di siti davvero killer per organizzare un viaggio (Kayak, Tripadvisor, ecc.), nonchè quelli ricevuti in dono dal passaparola e davvero sorprendenti nel caso specifico di questo viaggio: Undiscovered Scotland, Homecoming, e altri.

Mescolalre bene anche le esperienze degli altri. Un buon punto di partenza è Turisti per caso, ma anche Travelpod!

Una volta che avete amalgamato il tutto, preparate i contenitori.
Il migliore è sicuramente Tripit: http://www.tripit.com/trip/public/id/1990DB04FE9A
La programmazione di un viaggio è davvero semplice e permette di memorizzare proprio tutto. Dalla prenotazione aerea, al noleggio auto, al booking dell’albergo, alle mappe, i percorsi e persino la linkografia e le foto dei posti da visitare.

Una volta caricato tutto su Tripit sarà sufficiente autorizzare l’interoperabilità con il calendario di Google e avremo tutto ben organizzato, compresi gli avvisi che ci seguiranno via via, mandandoci mail di “alert” sul palmare, prima di ogni evento.

_______________________
Access Travel Plans inside Your Google Calendar with the Google Apps Calendar Gadget

Per raffinare la ricetta con un tocco di classe, ricordarsi di aggiungere le mappe dei percorsi e, soprattutto i link ai siti mobile, che ci saranno utili durante il viaggio.

___________________

Questo tocco raffinato alla ricetta, ci permetterà di scorrere le mappe direttamente dalla versione mobile di Tripit e, di poter utilizzare anche i siti predisposti alla navigazione via iPhone, precedentemente precaricati, durante il viaggio stesso.


In mancaza di iPhone, nessun problema, dotarsi di altro palmare e puntare direttamente a: http://m.tripit.com/ la variante della ricetta non perde in gusto, e guadagna in batteria.

p.s. per i tradizionalisti, si può anche optare per un piccolo webbino su Google Sites. La ricetta ne risente in gusto ma ne guadagna in consumo dei fornelli :-)

Enjoy

7 Comments

  1. due consigli
    il primo è che dato che da quelle parti la bevanda locale è il wisky scozzese (scotch wisky)
    che si distingue in quello di malto e il blended.
    quale dei due preferisci
    prima di metterti alla guida prova a soffiare nel tuo etilometro tascabile
    se riesci entro tre tentativi ad imboccare il beccuccio
    puoi partire tranquillo :-)
    il secondo è ricordati che da quelle parti guidano dal lato sbagliato della strada!
    :-))))

    Mi piace

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...