Socializzare con i commenti

Leggo sempre più spesso che i blogger storici (per lo meno quelli della blogopalla italica) stanno allentando la produzione.

Forse non ammettono palesemente che uno dei motivi è anche il crollo generale dei commenti nei blog. Il commento, per un blogger, è come l’ossigeno. Sta a significare che, la fuori, qualcuno “ti caga”! E per ogni blogger narciso e con un livello di autostima medio alto, ciò significa pura sopravvivenza.

E allora?

Allora c’è Friendfeed e poi c’è Twitter e ci sono i blogger che, ormai, producono quasi esclusivamente su Facebook. Come la mettiamo?

La mettiamo che i commenti si intrecciano, si sovrappongono e magari si disperdono. La socialsfera diventa qualcosa di più liquido, meno legato al narcisismo del singolo…….è, insomma, un web che conversa senza regole.

Proprio per questo Big G spinge ancora più decisamente per persuadere i blogger storici all’utilizzo dei widget di Google Friend Connect.

Anche questo blog potrebbe attivare questa funzione ma, nei mesi scorsi la scelta è caduta su Intense Debate (caldamente consigliatomi da Giovy) e sulla possibilità di fondere i commenti nativi del blog con quelli di FriendFeed.

Cosa che ora molti blog fanno e che stamane abbiamo attivato anche sul blog di Catepol.

Che ne pensate? Lo attivo anche qui su Webeconoscenza? Sfrutto l’opportunità di postare commenti video che si porta appresso? O è solo tempo perso?

14 Comments

  1. io non ho ancora capito se da FF al mio blog i commenti funzionano, come accade qui da gigi che se commenti là si leggono anche qua ed è cosa buona e giusta per avere i commenti correlati a un post tutti insieme. Certo sarebbe anch eutile il contrario, cioè che se posti qui poi si vedono nel relativo thread di FF. Fantascenza?

    Mi piace

    Rispondi

  2. Secondo me i benefici reali sono quelli di far convergere i tuoi lettori del blog e quelli del tuo feed di FriendFeed su temi specifici. Certo, sarebbe bello che succedesse anche per Facebook, Twitter, e così via.

    Spesso i lettori sono incentivati a commentare ma, magari, si trovano su un media che non offre questa possibilità. Poi sarebbe carina una plugin al contrario che da WordPress sparasse i commenti sul thread di Friendfeed, come dice @matteo sul post più sopra: http://www.webeconoscenza.net/2009/05/10/la-morte

    Mi piace

    Rispondi

  3. Io ho avuto qualche problema in fase di installazione, però il supporto mi ha risposto in tempi quasi record: non ci speravo. L'unica cosa è che sono ancora un po' dubbioso se usarlo o no!
    Quali i benefici reali? Quali i difetti?

    Mi piace

    Rispondi

  4. Io ho avuto qualche problema in fase di installazione, però il supporto mi ha risposto in tempi quasi record: non ci speravo. L'unica cosa è che sono ancora un po' dubbioso se usarlo o no!
    Quali i benefici reali? Quali i difetti?

    Mi piace

    Rispondi

  5. Ho lanciato proprio oggi un discorso "Google Friend Connect" su FF, ma nessuno lo ha guardato purtroppo. In ogni caso "Intensedebate" con WordPress si è evoluto per garantire la compatibilità seo.

    Mi piace

    Rispondi

  6. Credo (spero) che l'assenza di commenti non sia da considerarsi negativamente: occorre valutare caso per caso. Se l'argomento non è molto popolare, raccoglierà meno interesse. A questo occorre aggiungere il fatto che molti leggono, apprezzano, ma non commentano perché non ne hanno il tempo. Oppure temono di dire cose troppo ovvie e scontate (io spesso sono tra questi). O ancora si abbonano coi feed RSS.
    Forse Google Friend Connect, e altri strumenti simili, possono aiutare a includere… Mah!

    Mi piace

    Rispondi

  7. E' qualche giorno che se ne parla anche nel mio blog del discorso commenti e social. Sicuramente se i social possono portare visite, levano discussione. E' iniziato con oknotizie e oggi si chiama Friend Feed.
    Amici o Nemici? Sinceramente non so proprio cosa rispondere… sono in piena riflessione.

    Magari hai ragione te a usare uno strumento che fonde tutto. Però nella mia testolina gira sempre la domanda "ma perchè non vengono a commentare da me?". Capita anche che ci commentino e che noi non ne sappiamo nulla.

    Bah! Prime impressioni su questo nuovo IntenseDebate? I commenti scritti qui fanno poi parte della tua pagina, per le SERP?

    Mi piace

    Rispondi

  8. C'è qualcosa che non torna.

    Il primo blog in classifica attualmente su BlogBabel (e parlo di Wittgenstein di Luca Sofri) non ha mai (o quasi mai) aperto i commenti. E non mi pare risenta di problemi di "allentamento".
    E anche gli altri ai "vertici" della (pur discutibilissima) classifica non mi pare usino molto l'accessorio che ritieni così indicativo della "produttività" (nel senso che aprono sì i commenti, ma non mi pare che vi partecipino attivamente).

    In realtà non credo affatto che i commenti siano, per un blogger che si consideri minimamente serio, un reale segnale di attenzione. Di sicuro non porrei troppa attenzione sulla migrazione di lettori su strumenti come Twitter, FriendFeed o Facebook che, anzi, visto la sostanziale regressione infantile di chi li usa, sono da vedere più come un "sollievo" che non come una perdita reale.

    La discussione è comunque interessante.

    Danila

    Mi piace

    Rispondi

  9. ma scusa ma qui da te non è attivato???

    ma quindi anche da me ora se commenti su FF appare sotto il post???

    ma wow evviva i misteri della tecnologia

    e GRAZIE MILLEEEEE per l'attivazione..

    Mi piace

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...