Blogger per la Birmania

Ricordo un grande impulso di solidarietà e un gran numero di iniziative dei blogger italiani sulla rivolta dei monaci birmani: son passati solo pochi mesi.

Un bel ricordo che ora si affievolisce di fronte all’indifferenza con la quale i blogger trattano la tragedia che sembra ormai destinata a superare i 100.000 morti. In Birmania. Sempre in Birmania.

Non credo che quei morti siano meno simbolici dei monaci. Credo che i blogger italiani siano succubi dei giornali. Se i giornali (main stream) ignorano, i blogger fanno lo stesso. Peccato.

Basta inviare un sms al numero 48581 dal telefonino personale Tim, Vodafone, Wind e 3 per donare 1 euro. La donazione sarà di 2 euro chiamando lo stesso numero 48581 dal telefono fisso Telecom Italia. E’ anche possibile effettuare donazioni bancarie sul conto corrente congiunto PAM-UNICEF presso Banca Etica, conto n. 303030, Filiale di Roma, Via Rasella 14, ABI 05018 CAB 03200, “UNICEF-PAM per Myanmar”.

E’ inoltre possibile sostenere l’azione dell’Unicef a favore dei bambini colpiti dal ciclone in Birmania con un versamento tramite: – carta di credito su www.unicef.it o chiamando il n.verde UNICEF 800-745.000.

cc postale n. 745.000 intestato a Comitato Italiano per l’UNICEF, causale “Emergenza Myanmar”. – cc bancario n. 000.000.510051, Banca Popolare Etica, CIN R, ABI 05018, CAB 03200, IBAN: IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, intestato a Comitato Italiano per l’UNICEF, causale “Emergenza Myanmar”. – donazione presso la sede UNICEF della tua città (elenco su http://www.unicef.it).

La Caritas ha aperto un conto corrente postale con il numero 34 70 13, indicando come causale “emergenza Myanmar”

Il PIME di Milano: “Bonifico bancario: intestato a Pimedit Onlus, Credito Artigiano – P.zza San Fedele, 4 – 20121 MILANO – IBAN IT 10 N 03512 01601 000000005733. (ABI 3512 CAB 01601 CIN N) Si prega di mandare sempre un fax al n° 02/4695193 o una mail a uam@pimemilano.com di conferma dell’avvenuto bonifico, specificando nome, cognome e indirizzo. Carta di credito (Visa, Cartasì, Mastercard): telefonando al n° 02.438221. Conto corrente postale: n. 39208202 intestato a PIMEdit Onlus, via Mosè Bianchi, 94 20149 Milano“.

La CISL lancia l’appello per una raccolta fondi per far arrivare al più presto al popolo birmano le risorse necessarie a coprire l’emergenza. Il conto corrente è il seguente:
BANCA POPOLARE ETICA
C/c Intestato a: ISCOS Solidarietà
Causale: BIRMANIA – EMERGENZA CICLONE NARGIS
c/c IT48 J050 1803 2000 0000 0101 547
o sul Conto corrente postale c/cp 68901008 intestato a ISCOS

One Comment

  1. In effetti è vero, con i monaci avete fatto un can can della malora mentre sull’uragano avete dedicto poche righe riportando solo quello che scrivono i giornali.Un iniziativa, un appello, un sostegno anche morale alla Birmania.Sappi che, son sempre quei bastardi della giunta militare che, anche questa volta impediscono gli aiuti umanitari. Prima lo impedivano per salvare i monaci, ora per salvare i loro concittadini. Questa giunta non ama il proprio popolo ed è una vergogna planetaria.

    Mi piace

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...