Stato, Patria e Nazione

Leggendo due righe di Mante sul tema del 25 Aprile e sulla coesione nazionale, mi è venuto d’impeto l’impulso di distinguere alcuni concetti: Patria (letteralmente ‘terra dei padri‘) termine legato anche allo ‘spirito patriottico’ e al ‘senso di appartenenza’ territoriale. Termine che richiama fortemente la ‘difesa‘, la ‘resistenza‘, la ‘tutela‘ di ciò che si è costruito nel tempo […]

Read more "Stato, Patria e Nazione"

Oltre la leggenda e verso il mito

Sembra impossibile ma il più giovane dei miei figli (16 anni) non ha mai ascoltato Stairway to Heaven. Potrei morire per questo. Lo abbiamo scoperto, inorriditi, alcuni giorni fa io e le sue sorelle maggiori che davvero non si capacitavano. Probabilmente effetto delle tendenze musicali che descrivevo in un precedente post. Succede poi, per una strana combinazione, […]

Read more "Oltre la leggenda e verso il mito"

Dio è morto

Quando si elimina la memoria storica non si uccide solo una cultura, un popolo, una tradizione, una parte avversa o osteggiata, ma si uccide l’umanità intera. Che il dio al quale vi ispirate, qualunque esso sia, vi punisca nel modo più spietato.

Read more "Dio è morto"

Digital president

Avercelo. Coding, hacking, cyber security, digitale a 360 gradi con tecnologie, nuove tendenze, opportunità. La differenza la fa la persona e la sua cultura. Per noi, ahimè, è ancora troppo presto per poter parlare di ‘svolta digitale‘. Enjoy Source

Read more "Digital president"

Perchè si, perchè no

Domani sera un mio caro amico docente mi ha invitato ad un evento presso un istituto superiore con questa scaletta che davvero mi sembra ben strutturata: (qualche minuto) INTRODUZIONE ALL’INCONTRO – Internet e rischi dipendenti dall’età – La chiave per Internet: formazione. (poco più di un’ora) INTERNET, PERCHE’ NO. Problematiche collegate ad Internet. Per ognuno […]

Read more "Perchè si, perchè no"

Il web è cattivo

E’ il web bellezza! E non puoi farci niente. Ne parlavo in una riunione di lavoro solo pochi giorni fa. Dobbiamo farcene una ragione, il megafono del web in mano a personaggi influenti (conosciuti o sconosciuti non importa) può fare tanto male. Eppure c’è ancora chi va avanti per la sua strada e non considera […]

Read more "Il web è cattivo"

Dedicato ai soloni

Visto che in televisione sento dire un sacco di idiozie e di inesattezze, ho usato un po’ il web, come dovrebbero fare i politici e  i giornalisti prima di vomitare sciocchezze nei salotti dei talk show. Sono i significati basilari e probabilmente grezzi, ma io ci darei un’occhiata prima di sparar colossali cazzate. Arabo: è una […]

Read more "Dedicato ai soloni"

Tollerare ‘il Male’

Conservo ancora le copie originali de IL MALE, quello di Zac per capirsi, con vignette che probabilmente oggi nemmeno un editore indipendente si azzarderebbe a pubblicare. Linguaggio scurrile e blasfemo, disegni e foto ai confini del porno. Eppure erano gli anni ’70, al potere c’era la DC e nel paese il terrorismo provava a sovvertire […]

Read more "Tollerare ‘il Male’"

Le metafore e le giare

Ne ha parlato De Rita presentando l’annuale rapporto Censis: ‘La società delle sette giare. La profonda crisi della cultura sistemica induce a una ulteriore propensione della nostra società a vivere in orizzontale. Interessi e comportamenti individuali e collettivi si aggregano in mondi non dialoganti. Non comunicando in verticale, restano mondi che vivono in se stessi […]

Read more "Le metafore e le giare"

#daje

Lungi da me bullarmi con un ‘l’avevo vista giusta‘ :) Anzi, gaudium magnum perchè tutto quello che, assieme a molti altri, ho disseminato in rete, e non solo, per convincere i decisori che la RAI è ancora oggi il miglior mezzo per alfabetizzare le masse, finalmente si concretizza. Era il 2011 quando iniziavo a trattare […]

Read more "#daje"