Alla ricerca di un modello

bindi

Sembrerebbe scontato che la vecchiaia porti con se un po’ di saggezza, di pragmatismo nonchè di lentezza da contrapporre all’irruenza, alla fretta e all’approssimazione della gioventù, quella gioventù che rappresenta meglio l’età nella quale si tende inevitabilmente a produrre errori e fallimenti.

Ma a pensarci bene sbagliare non è poi così male, perchè l’errore dovrebbe indurre a migliorarsi e a trarre consiglio e vantaggio.

Lo doveva capire il PD che un anno fa poteva andare alle elezioni senza paura di sbagliare. Non lo ha fatto, per prudenza, per incertezza e ora ne paga le conseguenze.
Sembra davvero strano leggere oggi dal blog di Matteo Renzi :’ …passi saltare sul carro del vincitore, ma adesso affollare quello del perdente mi suona ridicolo…’. Eppure è successo e oggi alcuni (in verità pochi) dentro il PD hanno capito che era meglio assecondare un giovane irruento e un po’ rampante, piuttosto che il pragmatismo e la lentezza di Bersani e del suo apparato.

Molti soloni (giornalisti e blogger) oggi criticano i neo eletti del M5S per la loro approssimazione e per molti paradossi che si portano dietro. Circolano video buffi, si cercano dichiarazioni incongruenti, e si prova a metterli di fronte alla complessità e alla noia che ci circonda.

In ambito lavorativo e professionale, la prudenza regna sovrana. Bisogna ponderare tutto, mantenere gli equilibri per non incorrere mai in errori. Potrebbero rivelarsi letali. Spesso assisto al ghigno di colleghi che sembrano sussurrare sotto i baffi: ‘ … prima o poi sbagli anche tu e sarà divertente vederti cadere …’. Ma cosa c’è di male, mi ripeto? Perchè non è consentito cadere e rialzarsi, fallire e riemergere? Come si può innovare se non rischia e si sbaglia?

I ragazzini sbagliano, falliscono, piangono e poi ricominciano per fare esperienza sulle proprie ossa, fino a quando non li fermiamo noi e li soffochiamo con le nostre stesse paure.

Una società depressa come quella italiana rispecchia in tutti i suoi contesti e in tutti i suoi strati queste paure. Guardiamo al calcio, per esempio. Da noi al minimo errore si cambia l’allenatore, in Inghilterra Ferguson e Wenger son li da decenni. Eppure, molto spesso non vincono il campionato e, anzi, sbagliano acquisti o formazione.

Da noi se un azienda fallisce è sinonimo di vergogna e i suoi amministratori sono considerati degli incapaci. Nella Silicon Valley le aziende falliscono ogni giorno e poi rinascono attorno a nuove suggestioni, con le stesse persone che ci riprovano e mettono in pista una nuova idea imprenditoriale, come i ragazzini ostinati che vogliono portare a casa un risultato di prestigio.

Ma oggi qualcosa sta cambiando e inevitabilmente la fretta e le compulse dinamiche di una società veloce e in movimento fanno capire anche ai più conservatori e dogmatici che forse è meglio far presto per non restare indietro. E mi riferisco al conclave che dovrà eleggere il papa. Non è solo la fretta di nascondere gli errori sotto al tappeto, è soprattutto fretta per non perdere il treno del modernismo e della società nuova e complessa che la chiesa cattolica oggi ha davanti agli occhi e non riesce a comprendere.

Non avrei mai pensato, un giorno, di vedere il Vaticano che batte in volata il PD.

A queste riflessioni sono arrivato dopo aver visto un passaggio del TG1 di stamane, dove veniva intervistato un giovanissimo prete francescano molto attento nell’illustrare i meccanismi del concilio conclave e a promuovere il suo sito web. Nel mentre il PD manda ancora la Bindi in televisione come testimone del suo modernismo.

About these ads

2 commenti

  1. Giusto Renato #meaculpa, correggo :)

    Mi piace

  2. Renato Zennaro · · Rispondi

    Solo una piccolissima precisazione: quello che eleggerà il papa è il conclave, non il concilio…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...