Starter Kit per Blogger

Non ho mai conosciuto di persona Marco Freccero ma da anni ormai le nostre letture e scritture si incrociano al punto che alcuni pensieri, spesso condivisi sui social network, sembrano quelli di due amici.

Devo dir la verità: invidio la sua seconda fase, quella di lettore accanito e critico costruttivo. La invidio perchè io leggo sempre meno e quel che leggo è frutto di un azione compulsiva e frettolosa. Lui invece dedica attenzione, riflessione e tanta passione alle letture e questo lo si evince dalla grande competenza che traspare dai suoi post.

Leggo sempre con grande interesse i suoi articoli sul blog al punto che l’eBook appena pubblicato da Marco mi sembra di averlo già letto. Esso, infatti, è in parte figlio della prima fase della sua ricerca, quella che mi ha illuminato non poco sull’approccio allo strumento ‘blog’.

Il nuovo eBook di Marco dovrebbe essere letto più volte e più volte ancora da tutti quelli che si approcciano alla parte ‘produttiva’ della rete. Siano essi blogger, twittatori compulsivi o fanatici di Facebook, troveranno alcune riflessioni (non tecniche) su come muovere i primi passi, su come relazionarsi con gli altri, su come intrattenere i propri fedeli estimatori e, soprattutto, su come ri-analizzare e ri-vedere i propri comportamenti in rete. Non tanto in funzione del proprio narcisismo, piuttosto in funzione di una accurata analisi della scrittura e della potenzialità del messaggio che questa fantastica arte veicola sul web.

p.s. Marco non è solo un bravissimo scrittore e uno dei più eleganti, sobri e intelligenti blogger italiani. Marco è anche uno dei massimi esperti del mondo Apple e spesso mi ha offerto il suo aiuto con la competenza e la straordinaria gentilezza che lo contraddistingue.

About these ads

15 thoughts on “Starter Kit per Blogger

  1. Marco, diciamo bene come stanno le cose. Il 70% dei blogger copia quello che scrivono altri blogger (principalmente americani). Un altro 20% cita e commenta i giornali. I restanti fanno dei post che sembrano tweet a 140 caratteri. Quanti ne restano che riescono ad attrarti e a leggere in modo approfondito? Tu e altri ….. che se vuoi ti elenco, mi portate sempre a leggere con interesse e a invidiare la vs. competenza

    Mi piace

      1. Infatti il tuo eBook serve a questo e spesso richiama solo al ripensamento. Scrivi spesso il termine ‘tu’ e lo enfatizzi per insistere sul guardarsi dentro e sul chiedersi che si vuol fare….coem la chiosa finale :)

        Mi piace

    1. Esatto! A volte ho il sospetto (la certezza?) che tutti i discorsi che facciamo su tecnologia, PageRank, trucchi, strategie bla bla bla, alla fine tengono distanti quelle persone che potrebbero invece trarre profitto dagli strumenti del Web. Ci vedono come elite che desidera solo mantenere le distanze dalle persone. Per me (che sono su FB come tutti), il miliardo di utenti su Faccialibro è una sconfitta bruciante perché la maggior parte di loro invecchia e basta, mentre potrebbe combinare dell’altro. Ora però la smetto coi sermoni ;)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...