L’email morirà

Oggi scrivevo su Twitter: ‘Abbiamo ancora bisogno della posta elettronica?‘.

Provocazione estiva? Secondo me no! E’ solo questione di tempo e il social web la farà scomparire del tutto.
Qualcuno dirà…….E GLI ALLEGATI? Provate i soliti cloud storage e mandate un link, oppure un giochino come Minus: http://minus.com/

p.s. anche il numero di telefono non servirà più. Ricordate?
Dunque la nostra identità digitale sarà legata a Twitter, Facebook e chi verrà dopo di loro.

That’s all

12 commenti

  1. Fare a meno della email?
    Non per me!

    Anzi, nel mio account Gmail sto implementando sempre più servizi di terze parti, da Boomerang (ora anche su Gcal) a Rightinbox, e HelloFax fino a Attachment.me, per aver un workflow sempre più agile, potente e interoperabile.

    Forse vale per chi usa l’e-mail né più né meno che come Twitter e Facebook, ovvero per dire “ciao, come stai?”.

    1. Infatti, l’email diventerà SOLO strumento di workflow, l’ho detto anche in altri commenti, ma dal punto di vista relazionale è morto.
      Rimangono, comunque, molte remore anche sul workflow management. Appena i tablet e i palmari soppianteranno i pc, la mail non avrà più senso come la conosciamo e i vari cazzabubboli: notica ricezione, messaggio di cortesia, footer, appuntamento, ecc. scompariranno. Ho conosciuto molte persone che escudono la mail dal centro notifiche del palmare. Queste son le mie previsioni, ma valgono 2 cent :-)

      1. Come sistema di relazioni, io stesso e certamente gran parte di coloro che hanno scritto commenti qui abbiamo sostituito l’e-mail con i SN, separando in maniera efficace il workflow dalle relazioni non di lavoro.

        Se scrivi in maniera tranchant ” l’e-mail morirà” ovvio che poi la gente fa queste puntualizzazioni ;)

        Ma alla fine siamo d’accordo sul fatto che i SN hanno di fatto già rimpiazzato il “ciao come stai?” via email. La gente ti risponde più prontamente via FB che via email…

  2. Anche la posta ordinaria doveva scomparire e i corrieri lavorano come non mai; e così il postal market del 2000 si chiama Amazon :-)

    Cosa vuoi veramente dire che scompare Outlook? o la Web Mail? o SMTP e POP/IMAP? Per me questi ultimi terranno più duro di tutti gli altri.

    1. La posta ordinaria non è più gestita da Poste Italiane e questo è già un buon cambiamento.

      Quella elettronica è in trasformazione e servirà come workflow ma non come sistema di relazioni.
      My two cents

  3. Può darsi che questo prima o poi accada, in fondo 15 anni fa avevamo le pagine gialle cartacee dei siti internet divisi per categorie e non ci sembrava una cosa del tutto assurda. Però non è soltanto una questione di allegati: la messaggistica di Facebook, Twitter e Linkedin è organizzata ancora in modo troppo rudimentale rispetto a un normale servizio di posta elettronica

    1. Si adegueranno. D’altronde, chi legge più le mail che contano 3 o più righe?

  4. ne avrai sempre bisogno della mail. ci sarà sempre qualcuno che avrà imparato ad utilizzare solo quella… :)

    1. Quel qualcuno non mi interessa, è morto anche lui. Ok, sparatemi, ma guardo avanti, anche perchè è una discussione che ho iniziato l’altra settimana in Silicon Valley [sborone mode off]

  5. Ghe credi no.
    sottovaluti il potere della forza. pardon, degli open standard ;-)

    1. Stefano, forse sono esagerato. Però ho visto mutare questo servizio da asincrono a sincrono e poi l’ho visto retrocedere nella classifica delle notifiche….o meglio nell’attenzione alle stesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...