Cloud office per tutti

Torno a scrivere un articolo tecnico dopo un po’ di tempo, perchè oggi ho trovato il modo di rendere il mio iPad ‘cloud compatibile’ al 100%.

Premetto che sto parlando di cloud per la gestione personale, dunque una modalità sulla quale non mi soffermo per descrive le ovvie attenzioni su sicurezza, privacy, ecc. Ognuno dovrebbe porre la massima attenzione su cosa alloggia nei server dei vari cloud provider e agire di conseguenza.

Ma veniamo alla cara Apple. Non nascondo che, sinora, il cloud di Cupertino mi ha piuttosto deluso. La loro è una concezione (e dunque una offerta conseguente) di cloud per degli utenti che non si devono fare troppe domande. Alla Apple hanno pensato di offrire il cloud come un backup avanzato delle proprie device (iphone e ipad in primis), nonchè sistema di sincronizzazione di alcuni contenuti multimediali (foto e musica).

E’ vero, si potrebbero sincronizzare anche i documenti di iwork, ma ciò prevede sia l’acquisto di iwork per Mac che, poi, l’acquisto di una componente di iwork (almeno una) per ipad. Un pizzo troppo alto cari amici di Cupertino.

Dunque un utilizzatore assiduo di Dropbox (e altri surrogati) come il sottoscritto, si vede impedito nell’ utilizzo di un cloud for personal use sul proprio ipad. E questo mi fa notevolmente arrabbiare, perchè sul mio Dropbox dispongo di 20 Gb maturati grazie a offerte, contest e agevolazioni varie, quindi ben sfruttati e spesso indispensabili per le mie attività in modalità mobile. La frustazione è tanta e vedo che non sono il solo ad essere frustrato :-)

Che fare, dunque? Acquistare la suite di iwork? E poi che fare con i documenti Office e Openoffice? Aspettare che si decida Microsoft? Forse sta arrivando anche l’app da Redmond, perchè Skydrive e OneNote sono già sbarcate sullo store di Apple. Alternative?

Eccola:

a) Crearsi un account sullo store americano direttamente dall’interfaccia di iTunes sul proprio computer: http://bit.ly/ydiyaX

b) posizionarsi sulla configurazione dello store nel proprio iPad e cambiare l’identità e l’accesso allo stesso store statunitense, con la nuova identità appena creata.

c) scaricare CloudOn: http://go.pardot.com/e/10872/s-app-cloudon-id474025452-mt-8/Z0GQ/7475222

d) Ritornare sullo store italiano, facendo lo stesso passo descritto in b.

e) Crearsi l’account su CloudOn e collegarlo a Dropbox (è richiesto subito).

f) Vivere felici con il proprio ufficio mobile.

E adesso ringraziatemi pure :-)

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...