Pulizie d’estate – Comunità di viaggi

Dopo aver messo ordine a Dopplr e Tripit, due servizi di organizzazione e condivisione viaggi, ieri sera ho messo ordine alle comunità.

Sinora ho avuto modo di utilizzare pochissimo MyBaggy, EverTrail e Travelpod (chissà quanti altri ce ne sono), ma ho compreso le potenzialità e le opportunità derivate da un buon uso degli stessi.

MyBaggy è un servizio italiano molto orientato ai “reportage”, curato dalla Freetravel Srl. Su questo  portale di community è possibile caricare contenuti di tutti i tipi (recensioni testuali, foto, video, racconti in podcast, ecc.).
Alcuni di questi sono vere e proprie markette della redazione, con annesse pubblicità alla struttura proposta ma, ovviamente, ci deve essere un modello di business dietro e le sponsorizzazioni che si evincono dall’ultimo contest, sono tutte tese a proporre dei pacchetti vacanza tipici ma, con l’apertura al commento, alla valutazione da parte degli utenti e alla discussione sugli stessi. Insomma, sempre di web sociale si tratta :-)

image

Tutti gli strumenti di social-sharing, infatti, vengono utilizzati al meglio e i mash-up con le mappe aiutano a contestualizzare bene gli argomenti.
Nonostante il canale Facebook, quello Twitter, ecc., il servizio non ha attecchito molto fra i soliti abitanti della rete, ma forse non è quello l’obiettivo, anche perchè i blogger raccontano le loro avventure negli spazi personali del loro diario.

EverTrail si muove, invece, più sulla dinamica della georeferenziazione. Infatti è basato sulla condivisione di percorsi fra gli amanti del GPS. Anche in questo caso è d’obbligo l’interoperabilità, ed ecco che ci viene in aiuto la possibilità di inserire le foto da Flickr per arricchire i racconti dei nostri percorsi. E poi, soliti sistemi di notifica, in primis Facebook e Twitter.

L’apoteosi si raggiunge sfruttando l’applicazione per iPhone che permette di inserire le coordinate e di inviare in real time a EverTrail il proprio percorso.

Su questo servizio ho trovato pochi abitanti digitali che conosco, ma va bene così, vediamo se questo post, dopo quello di Giovy, aiuta ad allargare la combriccola.

Il mio parere è che sia assolutamente adatto per gli appassionati di bicicletta, piuttosto che di escursionismo e molto meno per chi deve raccontare viaggi ed esperienze, ma in questo ci aiuta Travelpod che si predispone a gestire un vero e proprio blog di viaggio per gli aderenti al servizio.

image

Su questo portale davvero killer, non mi dilungherò molto in quanto ho da poco registrato il profilo e provveduto ad inserire l’ultimo viaggio effettuato.
La gestione del blog è un po’ macchinosa, ma poi riesce ad offrire una serie di vantaggi derivati dall’enorme visibilità del servizio e, in particolar modo, dalle incredibili opportunità di scoprire tariffe, giudizi e commenti sui luoghi e sulle strutture visitate e proposte anche dai provider più famosi com Expedia, Booking.com o Tripadvisor.

Vabbè, ho rimesso in ordine i gradimenti e le considerazioni su quest’area dei miei socialcazzabubboli, la prossima settimana mi dedicherò ai servizi di fotosharing. Ma anche no :-)

About these ads

2 thoughts on “Pulizie d’estate – Comunità di viaggi

  1. Caro Gigi, ti consiglierei di dare anche un'occhiata a youposition, il sito realizzato da Roberto Minoia (curatore del blog veleggiando.it), che sta riscuotendo un notevole successo, nonostante sia realizzato nei ritagli di tempo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...